Commedia in un solo atto: “Siamo tutti Europei”

aprile 28, 2008

CERN, ingresso principale

Interpreti:
A: elettricista francese, impiegato di una ditta svizzera
B: montatore di impalcature svizzero
C: giovane apprendista francese
D: la sottoscritta, italiana

Scena:
ascensore del P5, pozzo di CMS, ore 10.30 del 28 Aprile 2008

A: “Buongiorno, come sta?”
D: “Bene, grazie, e lei?”
A: “Mah, come un lunedi’, ma per fortuna che questa e’ una settimana corta”
C: “La settimana prossima per i francesi e’ ancora piu’ corta, coll’8 Maggio e l’Ascensione”
D: “Ah, e’ festa anche l’8?  Per cosa?”
A: “La firma dell’armistizio…ma io lavoro lo stesso, gli Svizzeri non festeggiano”
C: “Si’, la guerra loro non l’hanno fatta. Cosi’ non possono festeggiare l’armistizio, e non fanno festa nemmeno il 14 Luglio ed il 15 Agosto!”
B: “Pero’ noi abbiamo il Jeune Genevois, e poi durante la guerra abbiamo fatto anche noi la nostra parte…”
A: “Si’, vi siete preoccupati di raccogliere i soldi che circolavano e di metterveli al sicuro in tasca”

Ho evitato di spiegare cosa si festeggia il 25 Aprile in Italia…

Annunci

Open days feedback

aprile 8, 2008

Fatica, tanta, soddisfazione, tantissima!

Sabato e domenica scorsi ci sono state le giornate “porte aperte” al CERN. Sabato riservato alle famiglie dei collaboratori, domenica per tutto il pubblico, in particolare per coloro che abitano nei dintorni.

Ho passato la domenica ad accompagnare gruppi a vedere CMS, l’esperimento per il quale lavoro. Confesso che ero preoccupata di dare delle spiegazioni troppo semplicistiche e di non saper rispondere alle domande piu’ “difficili”.

Mi aspettavo che in tanti fossero preoccupati della sicurezza di LHC, di cui tanto si e’ parlato in questi giorni. In realta’, nessuno dei circa 100 visitatori coi quali ho parlato mi e’ parso dubbioso.

Pubblico veramente eterogeneo, dai 10 anni ai 70, gente della zona ma anche amici e parenti venuti da lontano, qualche pullman di studenti, tanti curiosi. Cosa ho visto sulle facce di queste persone?

Stupore, meraviglia, emozione, curiosita’, perplessita’ (come funziona sto’ coso qui?), ammirazione.

A me che ne e’ venuto? Uno stimolo a rendere “comprensibile” il lavoro di tutti i giorni, tanto divertimento, un po’ di orgoglio, insomma, un’iniezione di motivazione per andare avanti, anche quando non proprio tutto funziona alla prima! Alla prossima!